i ricordi insegnano

i ricordi insegnano

Alla scoperta di Bologna, attraverso i racconti dei nonni della Casa Protetta “Maria Ausiliatrice e San Paolo”

Anche quest’anno è ripartito il progetto con la casa protetta “Maria Ausiliatrice e San Paolo” che ha visto coinvolte le classi quinte della scuola primaria. Nel primo incontro i nonni sono stati gli ospiti della nostra scuola e hanno risposto, con dovizia di particolari, alle domande dei bambini, attenti e colpiti nel constatare la grande diversità della città attuale da quella passata. Bologna, nel corso del tempo, si è ingrandita, abbellita e da piccola cittadella è diventata una grande città. Come hanno sottolineato i nonni, è anche migliorata nei servizi e si prende cura di tutte le fasce d’età, dal neonato all’anziano, considerando tutti come parte integrante della società. Nel secondo incontro le classi quinte hanno ricambiato la visita, andando a svolgere un laboratorio manuale direttamente nella struttura. Parlando di Bologna, non si poteva di certo omettere la sua specialità culinaria: i tortellini. Per questo, aiutati da alcune nonne e operatrici, i bambini si sono cimentati nella realizzazione di tre tortellini di pannolenci, che poi sono stati sormontati su un cucchiaino di legno, in modo da formare una simpatica calamita da appendere a casa e che terrà vivo il ricordo di questa fantastica esperienza. Ringraziamo i nonni, i responsabili e gli operatori per averci dato la possibilità di partecipare a questo progetto, che si concluderà il 18 dicembre p.v. in un giro di esplorazione della fredda Bologna, riscaldata dal calore dell’incontro tra anziani e bambini. vai alla galleria




Oltre la scuola